vivi la musica

Loading...

venerdì 23 novembre 2012

LE MONETE INGLESI FURONO CONIATE CON L'ARGENTO MESSICANO

Gli studi chimici di vecchie monete inglesi stanno aiutando a svelare un antico mistero: Che fine ha fatto tutto l'argento che gli spagnoli avevano scavato nel Nuovo Mondo?


L'argento dalle miniere messicane ha iniziato ad essere incorporato nelle monete inglesi intorno alla metà del 1550, come dimostra un nuovo studio. Ma l'argento dalle leggendarie miniere Potosí, in quella che oggi è la Bolivia, non si sa che fine aveva fatto fino a quasi un secolo più tardi.


Il nuovo studio aggiunge i dati difficili da teorie che collegano l'afflusso transatlantico di argento per l'inflazione dei prezzi in tutta Europa dal 1515 circa al 1650.



Minerali come oro e argento contengono una impronta chimica di cui sono nati, per esempio nella composizione di rame e piombo che appaiono con i metalli più preziosi. Anne-Marie e Francis Desaulty Albarède della Ecole Normale Supérieure di Lione, in Francia, ha analizzato 15 monete inglesi, datati tra il 1317 e il 1640, le variazioni nel loro rame del piombo e argento

http://www.antikitera.net/


Piombo in tutte le monete prima del regno di Maria I, che ha avuto inizio nel 1553, ha mostrato che il minerale era di almeno 220 milioni di anni, suggerendo che veniva da antiche rocce entrambe in Europa centrale o in Inghilterra. Il Piombo nelle monete successive ha mostrato un contributo molto più alto di argento di età inferiore ai 50 milioni di anni - suggerendo che veniva invece dalle miniere del Messico.
Le monete mostrano accenno molto poco di argento Potosí, che ha una firma di piombo nettamente diverso da quello minerale messicano. E 'sorprendente, Desaulty dice, perché le miniere di Potosí han prodotto molto più d'argento delle miniere europee.
La geografia può spiegare questo, dice: E 'stato più facile spedire l'argento messicano verso Est in l'Europa che distribuirlo via terra in sudamerica attraverso il Brasile. Invece, l' argento Potosí che è andato verso ovest ha attraversato prima Lima poi Acapulco e poi ai mercati in Cina.
Gli studiosi conoscevano questa rotta commerciale verso ovest prima, che probabilmente non è diventato davvero importante fino agli inizi del 1700, dice John Munro, economista presso l'Università di Toronto.
Non è ancora chiaro se queste monete particolari inglesi riflettono una tendenza più ampia in tutta Europa. Nel lavoro pubblicato lo scorso anno, Desaulty ha analizzato diverse monete spagnole e ha scoperto che contenevano argento molto poco sia del Messico sia del Potosí fino al 18 ° secolo. Ma Maria Filomena Guerra, del Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France di Parigi, ha usato una tecnica diversa per analizzare elementi chimici che appaiono in tracce in spagnolo, monete francesi e italiani. Ha scoperto che l'argento Potosí ha raggiunto la Spagna intorno al 1570, e la Francia e l'Italia nel 1575.
"La Spagna riceve l'argento direttamente da Potosí, " Guerra, dice, "così è evidente che prima di raggiungere gli altri paesi europei l'argento delle miniere messicane dovevano passare dalla Spagna".